L’entroterra della Liguria racchiude la vera tradizione di questa regione.
A pochi chilometri dalle spiagge, si trovano ovunque paesini caratteristici, più o meno grandi, ma quasi tutti forniti di un ristorantino che propone menù tipici e una chiesa con gli immancabili affreschi.

Tra paesi più belli da visitare, ci sono Dolceacqua, nella val Nervia, famosa per il ponte che ha incantato il pittore impressionista Monet ed il vino Rossese. Cervo, il borgo di pescatori costruito a picco sul mare, rinomato per la sua Chiesa detta dei corallini, poiché costruita con i proventi dei pescatori di corallo. E per le vedute panoramiche. Emozionante sarà l’esperienza di un aperitivo al tramonto, sulla terrazza di uno dei localini all’aperto.

Bussana Vecchia, distrutta dal terremoto di fine ottocento, e ricostruita dagli artisti di tutta Europa negli anni sessanta. Qui, tra botteghe e atelier, chiese diroccate e case fantasma, sarete immersi nell’atmosfera unica di un paese che c’è, ma non esiste…

Nella provincia di Savona vi consigliamo di visitare Castelvecchio di Roccabarbena, sopra Albenga, il paese completamente in pietra, costruito sull’omonima rocca e Finalborgo, gioiello medievale, alle spalle di Finale Ligure. Un intreccio di strade, stradine, piazzette, botteghe e ristorantini, impossibile non innamorarsene!

I borghi liguri sono gradevoli da visitare tutto l’anno, ma nel periodo estivo, aggiungono al loro fascino, quello delle feste tradizionali. Dove tra festoni colorati, stand gastronomici e balli in piazza, il divertimento è assicurato.